BloccoAnimalista

BloccoAnimalista La voce degli Animali
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Per imparare a convivere con i cinghiali non servono le armi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2765
Età : 52
Data d'iscrizione : 10.07.07

MessaggioTitolo: Per imparare a convivere con i cinghiali non servono le armi   Mar Nov 18, 2008 2:17 am

IL PICCOLO TRIESTE

16 NOVEMBRE 2008

Per imparare a convivere con i cinghiali non serve tirar fuori le armi

Con riferimento agli articoli apparsi in data 10/11/08 su Il Piccolo riguardanti il +problema cinghiali;. H evidente che tale fenomeno è stato fino ad ora preso molto +sottogamba; dallAmministrazione Comunale e dal Corpo Forestale Regionale che, nonostante le segnalazioni ricevute dai cittadini hanno atteso che il fenomeno si aggravasse fino al punto di (finalmente?) usare i metodi drastici dellabbattimento: tirare fuori le armi e chiedere deroghe, per far divertire i cacciatori. Ora rimane solo da attendere chi, come e quando, ma la Federcaccia, lunica vera Autorità in questa materia, ha già deciso quel che c'è da fare e basta solo trovare il modo che non turbi troppo lopinione pubblica ed i giochi saranno fatti. Purtroppo quel che cè da fare si farà ma io sono stanca di vedere che quando ci si trova di fronte al problema animali o ambiente lunica soluzione è quella della forza (certo in linea con la politica del momento!). Siamo nel XXI secolo, nella massima espansione tecnologica, nel pieno del progresso scientifico e della ricerca, tutte le nostre conoscenze, la nostra cultura... ed abbiamo ancora paura degli animali: li abbiamo sezionati, studiati, usati... ed ancora non sappiamo convivere con loro... non cè nessuno che faccia conoscere, fin dallinfanzia, la natura e le tipologie degli animali che ci vivono a fianco, quelle povere creature che se ne stanno nascoste, impaurite, sempre più emarginate, sempre più intossicate dal cemento che porta via il loro spazio. Quelle poche persone che, credendo di far loro del bene, le attirano a si con dei tozzi di pane, a poco a poco creano un contatto, li rendono meno paurosi e così si avventurano verso le nostre case, verso di noi. E troveranno pronte le nostre armi, il nostro primitivo divertimento, a far capire loro che non abbiamo paura, che dobbiamo proteggere i nostri bambini. I danni allagricoltura, si sa, sono risarciti dalle Regioni, ed è per questo che molto spesso agli agricoltori non conviene neanche prendere delle serie precauzioni. Per il resto cè solo una immotivata paura dettata dallignoranza. Certo non si è ancora capito di quanti esemplari si parla ma, come ha riferito Godina, intanto vaglierà la richiesta delleliminazione (direi pressappoco scontata), poi si farà +uno studio per un monitoraggio preciso degli esemplari in circolazione e dei danni che stanno provocando;, forse così il prossimo anno ne sapremo qualcosa di più su quelli rimasti. Massimiliana Viezzoli
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.bloccoanimalista.org
 
Per imparare a convivere con i cinghiali non servono le armi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Imparare lo svedese in italia o in svezia?
» Imparare lo svedese a Milano
» Imparare lo svedese
» Imparare lo svedese da autodidatta... cosa ne pensate?
» Voglio imparare a fare costumi in PVC e lattice

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BloccoAnimalista :: NOTIZIE DI CRONACA ANIMALISTA-
Andare verso: