BloccoAnimalista

BloccoAnimalista La voce degli Animali
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 NOTIZIE E CURIOSITA'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
ALENA
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2105
Età : 37
Data d'iscrizione : 14.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Lun Dic 17, 2007 2:18 pm

A parte una manifestazione contro il consumo della carne e quindi la sensibilizzazione si potrebbe fare una cosa più radicale, che non è per tutti, solo il nodo del blocco, al massimo 5 persone, qualche giorno prima di pasqua. Cmq la cosa sarebbe solo per chi non sviene vedendo un camion di trasporto con animali dentro, e per chi non soffre di claustrofobia e di attacchi di panico. Poi vi dico a voce quando sarò a Roma per Natale.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lovetherats.tumblr.com
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2765
Età : 52
Data d'iscrizione : 10.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Lun Dic 17, 2007 4:34 pm

ALENA ha scritto:
A parte una manifestazione contro il consumo della carne e quindi la sensibilizzazione si potrebbe fare una cosa più radicale, che non è per tutti, solo il nodo del blocco, al massimo 5 persone, qualche giorno prima di pasqua. Cmq la cosa sarebbe solo per chi non sviene vedendo un camion di trasporto con animali dentro, e per chi non soffre di claustrofobia e di attacchi di panico. Poi vi dico a voce quando sarò a Roma per Natale.

confused confused Suspect Suspect Cool Cool Cool Cool Cool
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.bloccoanimalista.org
anacondina
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 745
Età : 45
Data d'iscrizione : 13.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Lun Dic 17, 2007 6:19 pm

ALENA ha scritto:
A parte una manifestazione contro il consumo della carne e quindi la sensibilizzazione si potrebbe fare una cosa più radicale, che non è per tutti, solo il nodo del blocco, al massimo 5 persone, qualche giorno prima di pasqua. Cmq la cosa sarebbe solo per chi non sviene vedendo un camion di trasporto con animali dentro, e per chi non soffre di claustrofobia e di attacchi di panico. Poi vi dico a voce quando sarò a Roma per Natale.

NO PROBLEM... dopo aver fatto esercitazione sui cadaveri ( umani) e su teste disseccate( umane)...... Cool Cool Cool Cool
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
anacondina
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 745
Età : 45
Data d'iscrizione : 13.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Lun Dic 17, 2007 6:20 pm

E dopo aver visto Admin nudo.... affraid affraid affraid
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2765
Età : 52
Data d'iscrizione : 10.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Lun Dic 17, 2007 6:51 pm

anacondina ha scritto:
E dopo aver visto Admin nudo.... affraid affraid affraid

Sad Sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
Fortuna che ho le mie estimatrici........o no Embarassed Embarassed Embarassed Sad Sad
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.bloccoanimalista.org
anacondina
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 745
Età : 45
Data d'iscrizione : 13.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Mar Dic 18, 2007 1:26 am

hmhmhmhmhmhmhm
Ca' nun risponne nisciuno....... Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ALENA
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2105
Età : 37
Data d'iscrizione : 14.07.07

MessaggioTitolo: Scoperto in Indonesia il ratto più grande del mondo   Ven Dic 21, 2007 9:28 am


8. IL RATTO PIU' GRANDE DEL MONDO
Scoperto in Indonesia il ratto più grande del mondo
Scoperti in una giungla dell'Indonesia un ratto gigante e un minuscolo opossum. I due animali, entrambi mammiferi, vivono nella foresta pluviale di Papua, situata ai piedi di una zona montagnosa. Stando a quanto spiegato da Kristofer Helgen, autore della scoperta e ricercatore dello Smithsonian Institution di Washington, i due esemplari sarebbero apparentemente nuovi alla scienza e sottolineano ancora una volta quanto possa essere straordinaria la biodiversità della regione del Sud-Est asiatico.
Animali docili, non temono l'uomo - Il ratto gigante sarebbe almeno 5 volte più grosso di un normale topo di città e, cosa straordinaria, non mostrerebbe alcun timore nei confronti dell'uomo. "Durante il nostro viaggio - ha raccontato Helgen - è venuto nel nostro campo diverse volte."


Il ratto durante una delle tante visite al campo:


_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lovetherats.tumblr.com
ALENA
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2105
Età : 37
Data d'iscrizione : 14.07.07

MessaggioTitolo: Ancora i ratti sfruttati per l'umanità...   Ven Feb 01, 2008 10:56 am


9. COME SFRUTTARE L'INTELLIGENZA DEI POVERI RATTI
Docili da addestrare e gran lavoratori, i ratti più grandi del mondo, potrebbero rivelarsi l'asso nella manica per combattere la piaga delle mine.
Alla faccia dei più efficaci metodi computerizzati e della vita degli animali. Secondo gli ultimi dati della Campagna internazionale contro le mine, ce ne sono nel mondo 100 milioni in totale, tra mine anti-uomo e anti-carro, nascoste nel sottosuolo con il loro potenziale minaccioso e devastante.

A scoprire che il ratto è meglio del cane per scovarle, sono stati dei ricercatori belgi tanti anni fa. Ora sono arrivati i primi successi dopo l'addestramento delle bestiole, ghiotte dei pezzetti di banana che ottengono come ricompensa, quando hanno compiuto a dovere il loro lavoro. A fine anno, si legge sul “New York Times”, potrebbe essere pronta la prima squadra di 'professionisti' sminatori, con tanto di certificato che ne attesta la bravura. E se il governo del Mozambico sarà d'accordo, i ratti giganti verranno subito impiegati sul campo. Solo nel paese africano ci sarebbero ancora un milione di mine.

Tutti i sistemi di individuazione delle mine hanno i loro inconvenienti: i metal detector, per esempio, non distinguono tra una mina e un piccolo oggetto di metallo, i bulldozer corazzati lavorano bene solo in pianura e i cani anti-mine, se sbagliano, saltano per aria.

Ben addestrato con un condizionamento identico a quello che Pavlov ha messo a punto sui cani, questo topo marsupiale si è rivelato invece un'ottima risorsa, spiega un esponente dell'Apopo, la ong belga che sta addestrando le bestiole da tre anni. La cosa fondamentale è che l'animale ha l'abitudine di seppellire il cibo che non mangia immediatamente e, quindi, ha sviluppato un fiuto degno di un segugio per ritrovarlo.

Così non occorre altro che “convincerlo” che una mina non è altro che un “qualcosa di buono” da tirar fuori da sottoterra. Troppo leggeri, pesano in media 1,3 chili l'uno, per far detonare una mina accidentalmente, inoltre, i ratti sono anche poco costosi e facilmente trasportabili. Ma, soprattutto, pensano soltanto a trovare il cibo: una particolarità, questa, che per il compito loro assegnato li rende superiori a uomini e cani.

Se a un cane da riporto lanci un bastone, fanno notare gli addestratori belgi, alla fine si stancherà del gioco; i ratti, invece, sono dei lavoratori infaticabili, almeno fino a quando sono affamati. I cani, a parte la simpatia che riscuotono tra gli umani, sono poi difficili da conservare in buona salute, soprattutto nelle zone tropicali africane o in Afghanistan, dove al momento ce ne sono impegnati circa 200. Ancora, i cani tendono a stabilire uno stretto legame con l'addestratore, e diventa un problema quando i due vengono divisi.

E' quindi stato un successo il primo test sul campo che hanno affrontato le bestiole nel novembre scorso in Mozambico. Trasportata lungo la ferrovia a sud del paese, disseminata di mine durante la guerra civile durata 17 anni, la squadretta, composta da tre ratti, si è distinta nel ritrovarne una ventina a testa. Infine una curiosità, segnalata dagli addestratori belgi: a volte questi ratti giganti del Gambia tentano di fare i furbi. Durante il “corso” ognuno viene messo in un terreno di dieci metri quadrati dove sono stati seppelliti, in punti conosciuti, sia mine sia "l'odore" tipico dell'esplosivo Tnt.

Ad ogni ritrovamento viene dato all'animale un pezzetto di banana o una nocciolina. Qualcuno dei ratti tenta però di imbrogliare: per ottenere il premio si mette a scavare qui e là a casaccio. Ovviamente le sue speranze di ricompensa restano deluse.


(Fonte: www.giornaletecnologico.it)

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lovetherats.tumblr.com
kurtclaudia
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 154
Data d'iscrizione : 19.11.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Ven Feb 01, 2008 11:44 am

Se mai ce ne fosse bisogno, questa è l'ennesima dimostrazione concreta della facoltà cognitive degli animali, e il ratto è neurobiologicamente quello più affine all'uomo. Alla faccia del creazionismo, ecco la dimostrazione che abbiamo tutti un antenato comune!
Claudia flower
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
anacondina
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 745
Età : 45
Data d'iscrizione : 13.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Ven Feb 01, 2008 1:50 pm

Questo non c'entra niente ma stanotte ho sognato un ratto di 2 chili che mi camminava addosso alla pancia affraid
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
anacondina
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 745
Età : 45
Data d'iscrizione : 13.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Lun Feb 11, 2008 1:44 pm

Puzzare per sopravvivere: parola di scoiattolo!



Tra gli umani c'è l'abitudine di masticare gomme americane, anche per profumare l'alito e avvicinare gli altri; per alcuni scoiattoli canadesi è esattamente il contrario: lo fanno per allontanare gli ospiti poco graditi. Per gli scoiattoli di terra (spermophilus beecheyi) e di montagna (spermophilus variegates) del Nord America la "gomma" in questione è la pelle che i serpenti a sonagli lasciano a terra dopo la muta! E poi, non contenti dei risultati sull'alito, si leccano la pelliccia in modo da spalmarsi addosso un "succo di pelle di serpente", tutto per mascherare il loro odore e difendersi così dai predatori. Gli autori dello studio, ricercatori della UC Davis University of California, hanno inoltre scoperto che, rispetto ai maschi adulti, le femmine e i giovani applicano più spesso l'odore del serpente, specie quando tornano nella tana per dormire. L'operazione dovrebbe servire a persuadere un eventuale sgradito visitatore che nella tana c'è un serpente e non dei gustosi scoiattolini. Tale attività di difesa non è comunque l'unica messa in atto dai furbi roditori, che si procurano l'odore del serpente anche dal terreno e da altre superfici su cui i rettili sono stati a riposare: riescono infatti anche a riscaldarsi la coda per trasmettere un segnale d'allarme ai serpenti che vedono l'infrarosso.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
anacondina
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 745
Età : 45
Data d'iscrizione : 13.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Lun Feb 11, 2008 1:45 pm

Lo scoiattolo e i ladri di nocciole



Dopo l'eau de serpent da spalmare sul pelo per allontanare i predatori (vedi), gli scoiattoli tornano a sorprendere con un altro trucchetto appena scoperto: pare che per depistare i potenziali ladri di cibo, il furbo roditore scavi delle buche dove finge di nascondere le sue provviste. E così tiene segreta la vera posizione della sua dispensa. Alcuni etologi della Wilkes University (Pennsylvania) si sono divertiti a studiare queste strane manovre difensive e hanno notato che, quando gli scoiattoli si sentono osservati, il numero di rifugi-esca aumenta. E questo vale anche se gli osservatori sono umani: persino gli esemplari meno intimoriti dai ricercatori hanno costruito false dispense che - per sviare i predoni - hanno poi ricoperto con foglie e terra. Che questi roditori sappiano riconoscere i malintenzionati? «In realtà è probabile», fa notare Lisa Leaver dell'Università di Exeter, «che abbiano imparato a difendersi dopo aver subito ripetuti furti». Ma intanto, se vi capitasse di vedere uno scoiattolo furbacchione intento a scavare, tenete conto che nel 20% dei casi (almeno) si tratta di una finta bella e buona. [EI]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ALENA
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2105
Età : 37
Data d'iscrizione : 14.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Mar Feb 12, 2008 7:45 am

anacondina ha scritto:



Ma che ciccino questo qui!!! I love you

Bellissimi articoli! Bravissima Annarita!
Certo che un ciccione del genere non vuole farsi rubare la pappa Smile

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lovetherats.tumblr.com
anacondina
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 745
Età : 45
Data d'iscrizione : 13.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Mar Feb 12, 2008 8:06 pm

Grazie tesoro per i complimenti


Showing Love @ Bopmyspace.com

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ALENA
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2105
Età : 37
Data d'iscrizione : 14.07.07

MessaggioTitolo: Scoperto il super topo da una tonnellata   Dom Apr 20, 2008 7:00 am

Scoperto il super topo da una tonnellata!

Nuova specie primitiva individuata dai paleontologi. Risalirebbe a 4 milioni di anni fa!
Occhi e orecchie piccole, muso robusto e rettangolare più simile a quello di un ippopotamo che a quello di un ratto: è questo l’identikit del Josephoartigasia monesi, il super roditore preistorico che è stato presentato al mondo, dopo anni di studi, dai paleontologi del Sud America. Il suo aspetto è stato ricostruito sulla base di un teschio individuato in Uruguay. Il roditore primitivo aveva ben poche similitudini con i ratti moderni. Era infatti più simile a un toro. Erbivoro, pesava circa una tonnellata ed era lungo approssimativamente tre metri. Il suo habitat erano le foreste e gli estuari che rinverdivano la terra 2-4 milioni di anni fa. Le notevoli dimensioni di questo mammifero primitivo lo resero una preda allettante per i carnivori del periodo: tra questi i terribili “uccelli del terrore” e i grandi felini dai denti a sciabola.

“Se sei un roditore non puoi correre abbastanza velocemente, quindi sei obbligato a combattere con i predatori. Può aver raggiunto questa taglia per proteggere se stesso” ha spiegato ai microfoni della Bbc il dottor Rudemar Ernesto Blanco, ricercatore dell’Institute of Physics di Montevideo e autore della relazione sul topo gigante.



Il teschio fossile, grande ben mezzo metro, è stato trovato da un appassionato di paleontologia in una roccia sulla costa di Rio de La Plata, nel Sud del paese. Ma il rinvenimento non è notizia delle ultime ore: è infatti avvenuto oltre 3 anni fa. I misteriosi resti sono stati a lungo studiati nel Museo di Storia Naturale di Montevideo ma alla fine il responso è stato unanime: si tratta di una nuova specie, la Josephoartigasia monesi. La certezza definitiva è arrivata dopo aver confrontato i denti del teschio con quelli di altre specie note come Josephoartigasia. “Gli incisivi del topo-toro sono estremamente sviluppati: molto più di quelli di qualsiasi altro roditore” ha concluso il dottor Blanco.

I ricercatori hanno anche ipotizzato che la creatura, al pari dei moderni castori, utilizzasse i suoi robusti denti per incidere il legno. O per difendersi dai nemici.
Le stesse dimensioni sembrerebbero avvalorare la tesi del ratto combattente. “Pensiamo che fosse lungo circa 3 metri dalla punta del naso alla coda” ha spiegato Bianco.

Il teschio non è il primo reperto fossile scoperto in Sud America. Altri ritrovamenti hanno incluso armadilli delle dimensioni di un automobile, giganteschi uccelli predatori e bradipi terrestri.
Il roditore più grande scoperto in precedenza era il Phoberomys pattersoni, una creatura di 700 chilogrammi chiamata “guinea-zilla” e scoperta in Venezuela.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lovetherats.tumblr.com
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2765
Età : 52
Data d'iscrizione : 10.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Dom Apr 20, 2008 6:15 pm

Il ratto da 1 tonnellata: Willina dopo la torta di compleanno lol! lol! lol! lol!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.bloccoanimalista.org
ALENA
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2105
Età : 37
Data d'iscrizione : 14.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Dom Apr 27, 2008 7:57 am


10. MASTICANO TOPI VIVI PER UNA GARA A PREMI

Australia, la sfida è per vincere 500 dollari (300 euro). Indignata la protezione animali.

SYDNEY - Una disgustosa gara a premi si è tenuta in un pub di Brisbane, in Australia, dove i concorrenti masticavano topi vivi. Adesso l'ente australiano per la protezione animali (Rspca) chiederà che siano applicate le pene più severe contro i partecipanti. Due giovani attorno ai 20 anni avevano accettato la sfida di mettersi in bocca un topo vivo e di staccargli la coda con un morso, per vincere un premio di 500 dollari (300 euro). Hall ha spiegato che la gara è poi continuata; i concorrenti sono stati incoraggiati a masticare gli animaletti, e lo hanno fatto. La Rspca chiederà che i due siano incriminati, per reati che comportano multe fino a 75mila dollari (45mila euro) e due anni di carcere. «La cosa più grave era la premeditazione. Qualcuno deve aver avuto l'idea, deve essersi procurato i topi e poi deve aver convinto qualcun altro a farlo» ha dichiarato l'ispettore capo dell'organizzazione, Byron Hall. Il gestore del pub Exchange Hotel ha assicurato che non era al corrente dell'incidente e ha promesso di mettere fine a tutte le gare della serie detta "Jackass", modellate su uno show televisivo Usa, in cui i concorrenti debbono compiere bravate estreme il più possibile assurde. «Siamo imbarazzati che l'incidente sia avvenuto nel nostro pub», ha detto il gestore, Scott Agnew.


fonte: (News2000)

Gara a mangiare topi vivi

Animalisti inferociti in Australia per una gara in un pub di Brisbane che prevedeva il consumo di topi vivi. Due avventori gareggiavano per un premio di $ 500. Potrebbero vincere invece fino a due anni in prigione. Lo riferisce la ABC - Australian Broadcasting Corporation.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lovetherats.tumblr.com
ALENA
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2105
Età : 37
Data d'iscrizione : 14.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Ven Feb 06, 2009 9:56 am


_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lovetherats.tumblr.com
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2765
Età : 52
Data d'iscrizione : 10.07.07

MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   Sab Feb 07, 2009 8:28 pm

ALENA ha scritto:
La rinascita.......................
mah....................
qual'e' il limite................fino a dove ci possiamo spingere..............
Mah......... Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.bloccoanimalista.org
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE E CURIOSITA'   

Tornare in alto Andare in basso
 
NOTIZIE E CURIOSITA'
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» notizie curiose dalla Svezia
» un tartufo da record!!!
» COMUNICAZIONE CANINA e curiosità
» Esposizione canina di sanremo
» curiosità da etologo..

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BloccoAnimalista :: RODITORI by Alena-
Andare verso: