BloccoAnimalista

BloccoAnimalista La voce degli Animali
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 PET THERAPY

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2765
Età : 52
Data d'iscrizione : 10.07.07

MessaggioTitolo: PET THERAPY   Lun Gen 21, 2008 12:38 am

IL GIORNALE DI VICENZA
Domenica 20 Gennaio 2008

PET THERAPY. Primo esperimento a Montecchio Precalcino. Si punta a coinvolgere pure gli agriturismi
Terapia animale Aiuta i disabili
Nasce anche a Vicenza un progetto ad hoc grazie alla convenzione tra Ulss e Provincia

Franco Pepe

Montecchio Precalcino (VI) - Nel 1981 negli Stati Uniti un gruppo di volontari mette a disposizione il proprio animale per iniziare un percorso che li porterà ad applicare una nuova scienza che si chiama pet therapy, un neologismo di origine anglosassone coniato dallo psichiatra infantile Boris Levinson già a metà degli anni 50.
In Italia di animali terapeuti si inizierà a parlare solo nel 1994. Si scopre che accarezzare un cane, un gatto, un gatto, un coniglietto, ma anche guardare un canarino, può diminuire lo stress, rilassare, dare una percezione di sicurezza e tranquillità.
Anzi, di più. Nei bambini, negli anziani, in alcune categorie di malati, nei disabili il contatto con un animale può aiutare a soddisfare bisogni di affetto, di relazioni interpersonali, a restituire potenzialità perdute.
Lanimale amico migliora la qualità della vita.
La Pet Therapy di marca vicentina nasce così, con lintento di far bene ai ragazzi con disabilità. La Provincia ci mette gli asinelli docili, mansueti, pazienti. LUlss leducatore-accompagnatore. Il luogo di incontro, per cominciare, è lazienda agricola di Montecchio Precalcino, nata in origine come colonia ergoterapica di appoggio alle persone ricoverate in quello che una volta era lospedale psichiatrico di villa Nievo Bonin Longare.
Ma la Provincia pensa ad una rete provinciale pubblica con altri 4-5 centri di pet-therapy da realizzare in appositi paddock addossati ad aziende agrituristiche, coinvolgendo anche le altre 3 Ulss beriche.
Lidea è dellassessore provinciale allagricoltura Luigino Vascon. Il dg dellUlss6 Antonio Alessandri ha dato mandato al fido Eugenio Fantuz di seguire liniziativa.
Al S. Bortolo si è fatto qualche esperimento con piccoli animali nelle stanze dei bambini ricoverati, ma è la prima volta che lUlss entra ufficialmente nel campo della pet.
Provincia e Ulss stipuleranno una convenzione. Lazienda di Montecchio ha già recuperato un ragazzo down.
Fantuz ribadisce limportanza di questa speciale terapia: +Incide sullo stato di animo, scatena ottimismo, favorisce la comunicazione;.
Paolo Colleselli, primario di pediatria, conferma: +Porta vantaggi sotto laspetto psico-motorio;.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.bloccoanimalista.org
 
PET THERAPY
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» pet therapy
» Pet Therapy
» Con gli occhi di Argo (dal libro "Dalla Psicologia Canina alla Pet Therapy")
» Pet Terapy

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BloccoAnimalista :: NOTIZIE DI CRONACA ANIMALISTA-
Andare verso: