BloccoAnimalista

BloccoAnimalista La voce degli Animali
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Palio dei Mussi di Terrossa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2765
Etā : 52
Data d'iscrizione : 10.07.07

MessaggioTitolo: Palio dei Mussi di Terrossa   Mer Lug 30, 2008 7:12 pm

L'ARENA GIORNALE DI VERONA
29 LUGLIO 2008

RONCA' (VR). Tutte le contrade pronte a far vincere il proprio fantino. Nella tredicesima edizione tifo e sfilata con tanto di carri hanno reso la domenica unica e allegra
Il palio di Terrossa va al musso della Valle
Il fantino del Campanaron ha ceduto le armi riportando il mulo ai box Chiesa Vecchia si č ritirata

Zeno Martini

Roncā (VR) - La contrā Valle ha conquistato domenica il tredicesimo Palio dei Mussi di Terrossa. H il secondo titolo conquistato dalla contrada verde, dopo quello vinto nel 2006. Andrea Magnaguagno, detto Caco, alla sua quarta corsa a cavalcioni, con il musso numero 10, ha fatto il vuoto dietro di si, completando per primo i tre giri del circuito, per un totale di tre chilometri.
Dunque domenica pomeriggio si č ripetuto il miracolo di vedere la frazione di Roncā, che conta circa mille abitanti, invasa da una moltitudine di persone che a stento riusciva a rimanere ai bordi della strada per assistere a questo palio che unisce sapientemente il divertimento e lilaritā, alla genuinitā delle tradizioni e allo spirito di competizione.
Dopo la sfilata dei contradaioli sui carri, sono entrati in scena i 13 +purosangue; da soma che sono stati assegnati a sorte dal sindaco di Roncā, Lorella Mansoldo. Contestualmente si č svolto il rito della pesatura dei fantini, per i quali era palese quanto ladrenalina avesse omai invaso ogni cellula dei loro corpi. Quindi sono montati a pelo sui dorsi dei loro mussi, schierati dietro il canapo.
Rispettando una regola non scritta, ma vigente in tutte questo genere di manifestazioni, i fantini delle contrade gemellate, hanno cercato di ostacolare la partenza delle contrade nemiche. Valle si č alleata con Monti, lOlmo ha stretto un nuovo patto con la contrā del Santo, mentre i contradaioli della Piazza accusavano i rivali dellOlmo: +Ve si comprā anca el Santo;.
Cč da scommetterci che alla base degli accordi, siano stati messi in gioco altrettanti appuntamenti conviviali.
Appena dato il via, ha preso subito la testa della corsa Luca Zago, il fantino della contrā Olmo e al suo inseguimento si sono messi i fantini delle contrā Valle e Anconetta.
Ultimo a partire Davide De Marchi, fantino della Chiesa Vecchia, con il suo musso che non ne voleva sapere di muoversi. Costretto a scendere e a portarlo a mano, alla fine Chiesa Vecchia č stata costretta al ritiro.
La contrā bianca dellOlmo ha tagliato per prima il traguardo al primo giro, ma subito dopo lanimale, probabilmente credendo di aver concluso lo sforzo, si č improvvisamente fermato sulla salita verso il campanile. Facilmente nessuno aveva detto al musso che i giri da fare erano tre, cosė non cč voluto poco per convincerlo a riprendere la corsa.
Ma nel frattempo le contrā Valle e Anconetta lo avevano superato. Dopo il primo giro anche Cristian Pavan di Campanaron ha dovuto cedere le redini e riportare il musso numero cinque ai box per il pit stop. Caco alla seconda boa, aveva giā dato 35 secondi di distacco a Mattia Bogoni dellAnconetta, ma poi lha raggiunto perchi il musso della Valle ha fatto una passerella fuori programma per il pubblico, facendo un giro completo su se stesso, quasi a dire al compagno dellAnconetta: +Corri, corri, tanto non mi prendi!;.
In vena di passare dagli allori della gara, agli onori dei rotocalchi, al secondo giro il musso della contrā del Lavoro, ha deciso di fermarsi davanti ai fotografi e di mettersi in posa: non cč stato verso per il fantino Matteo Franchetto di convincerlo a ripartire.
Cosė si arriva al gran finale, con Caco che taglia il traguardo davanti a tutti. Secondo Bogoni dellAnconetta che ha avuto la meglio allo sprint finale su Nicolas Roncolato del Santo, giunto terzo. Quarta la contrā Olmo, quinta la contrā Fossa dellOlmo, sesta la contrā del Gallo, in coppia con la contrā Grigio.
Tutti gli altri non hanno completato i tre giri. Con le lacrime agli occhi il sindaco della valle, Attiliano Magnaguagno, papā del fantino Caco, ha ricevuto il drappo del palio e la coppa in marmo dellartista Adriano Sgolmin.
Cosė si č chiuso il tredicesimo palio dei mussi, con i contradaioli +verdi; di felicitā, che osannavano e portavano in trionfo il loro eroe: Caco.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.bloccoanimalista.org
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 2765
Etā : 52
Data d'iscrizione : 10.07.07

MessaggioTitolo: Re: Palio dei Mussi di Terrossa   Mer Lug 30, 2008 7:13 pm

Mortacciloro e de chi nun je lo dice Evil or Very Mad
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.bloccoanimalista.org
 
Palio dei Mussi di Terrossa
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Palio dei Trampoli - Urbino (Schieti) 16,17,18 giugno 2017
» Esposizione di Laveno Mombello 03/08/2008
» Palio di Siena

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BloccoAnimalista :: NOTIZIE DI CRONACA ANIMALISTA-
Andare verso: